Informativa
Close

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Smentito l’effetto positivo degli omega-3 sul diabete

28 agosto 2019 0 Commenti Le ultime dalla ricerca 512 Views
Smentito l’effetto positivo degli omega-3 sul diabete

Una recentissima revisione sistematica e metanalisi pubblicata sulla prestigiosa rivista BMJ smentisce il possibile effetto positivo degli acidi grassi polinsaturi (PUFA) sul diabete: aumentare l’assunzione di omega-3, omega-6 e PUFA in generale ha un effetto nullo, se non minimo, sulla prevenzione e sul trattamento del diabete.
Da tempo si indaga infatti su questa tematica e, in particolar modo, sugli effetti legati alla supplementazione di omega-3, in virtù delle loro proprietà antinfiammatorie e dei noti effetti positivi sui trigliceridi. Finora le evidenze non sono state conclusive: studi precedenti hanno suggerito effetti sia positivi che negativi sul metabolismo del glucosio e in alcuni Paesi viene raccomandata una dieta ad elevato contenuto di acidi grassi polinsaturi nei soggetti diabetici.
Dalla metanalisi, che ha incluso un totale di 83 trial randomizzati controllati, è emerso che gli acidi grassi omega-3 hanno un effetto minimo o nullo sul rischio di sviluppare diabete e su alcuni parametri del metabolismo glucidico, quali l’insulino-resistenza, l’emoglobina glicata, l’insulina e la glicemia basale. Al contrario, è stato notato un possibile effetto negativo sul metabolismo glucidico per quantitativi superiori a 4,4 g al giorno. Anche per quel che riguarda acido linolenico, omega-6 e PUFA totali non è stato osservato alcun chiaro effetto né sulla prevenzione né sul trattamento.
Alla luce delle attuali evidenze, non dovrebbe essere quindi incoraggiata l’integrazione di acidi grassi omega-3 per la prevenzione o il trattamento del diabete; qualora l’intento sia ridurre le concentrazioni di trigliceridi è preferibile utilizzare quantità inferiori a 4,4 g al giorno.

 

 

Brown, T. J., Brainard, J., Song, F., Wang, X., Abdelhamid, A., & Hooper, L. (2019). Omega-3, omega-6, and total dietary polyunsaturated fat for prevention and treatment of type 2 diabetes mellitus: systematic review and meta-analysis of randomised controlled trials. bmj, 366, l4697.
Visual abstract: https://www.bmj.com/content/366/bmj.l4697

Articoli correlati

0 Commenti

Nessun Commento!

Puoi essere il primo a commentare questo articolo!

Lascia una risposta