Il diabete è un fattore di rischio per il coronavirus?

donna misura glicemia diabete

In queste settimane continuano ad esserci nuove indagini sul coronavirus e su quali possano essere le categorie a maggior rischio. A tal proposito, dopo il punto sull’obesità, diversi sono gli studi che si sono focalizzati sul diabete. Ecco cosa sappiamo ad oggi.

La ricerca più completa e ampia sinora condotta è una metanalisi che ha considerato 83 studi, per un totale di 78.874 pazienti ospedalizzati con COVID-19, la prima ad analizzare l’effetto dell’associazione tra diabete al momento del ricovero, rischio di ricovero e di mortalità ospedaliera tra i pazienti con COVID-19 (1). Sono stati riscontrati casi di diabete nel 14,34% del campione analizzato, con una prevalenza maggiore nei soggetti oltre i 60 anni e provenienti da Paesi non asiatici (1). Rispetto ai non diabetici, i diabetici mostravano il doppio del rischio di contrarre forme più gravi del virus e il triplo del rischio per mortalità ospedaliera (1).

Già in precedenza, l’American Diabetes Association aveva sottolineato come le persone affette da diabete avessero generalmente un rischio maggiore di sviluppare complicazioni nel corso di qualunque malattia acuta, infezioni comprese (2).

Una metanalisi di aprile evidenziava già il diabete mellito tra le comorbidità più osservate nei pazienti con COVID-19, insieme a ipertensione, patologie cardiovascolari e malattia polmonare ostruttiva cronica, ipotizzando un suo possibile ruolo sia nel rischio di contrarre l’infezione che sulla prognosi della malattia (3). Per questo i pazienti con diabete, così come quelli ipertesi, specialmente in età avanzata, dovrebbero avere la priorità una volta che il vaccino sarà disponibile (3).

Sebbene i dati a disposizione indichino effettivamente maggiori rischi per i pazienti diabetici, è necessario considerare come questi studi si siano basati su dati ampiamente eterogenei e servano comunque approfondimenti ulteriori.

Tra le raccomandazioni per i soggetti diabetici, oltre a quelle valide per la popolazione generale, si raccomanda di mantenere un adeguato livello di idratazione e seguire una dieta bilanciata, senza dimenticare l’esercizio fisico, da calibrare sulla base del singolo individuo, mantenendo contatti con il proprio medico curante per una consulenza a distanza più mirata (4).

  1. Mantovani, A., Byrne, C. D., Zheng, M. H., & Targher, G. (2020). Diabetes as a risk factor for greater COVID-19 severity and in-hospital death: a meta-analysis of observational studies. Nutrition, Metabolism and Cardiovascular Diseases.
  2. American Diabetes Association (2020). Coronavirus COVID-19 FAQ. [Cited 2020 June 17].
  3. Tadic, M., Cuspidi, C., & Sala, C. (2020). COVID‐19 and diabetes: Is there enough evidence?. The Journal of Clinical Hypertension.
  4. Cuschieri, S., & Grech, S. (2020). COVID-19 and diabetes: The why, the what and the how. Journal of Diabetes and its Complications, 107637.

Lascia un commento
Prima della pubblicazione, i commenti sono sottoposti a un processo di moderazione che può richiedere anche alcuni giorni. Ci riserviamo la facoltà di eliminare i contributi che saranno ritenuti offensivi, falsi o inappropriati.

Please enter your comment!
Please enter your name here