Integratori alimentari: un nuovo vademecum dal Ministero della Salute

Circa la metà della popolazione italiana fa uso di integratori alimentari, a volte erroneamente considerati la panacea contro ogni male. Alla luce di questi numeri, il Ministero della Salute ha recentemente pubblicato un decalogo volto a favorire un consumo consapevole e sicuro tra coloro che intendono farne uso.

Ecco i concetti chiave:

  1. L’uso degli integratori alimentari dovrebbe essere affiancato da una dieta equilibrata e da uno stile di vita sano. Gli integratori non possono in alcun modo compensare gli effetti negativi di comportamenti scorretti.
  2. L’uso degli integratori dovrebbe avvenire in base alle specifiche esigenze dell’organismo, senza superare le quantità indicate. In etichetta possono esser riportati solo i benefici sulla salute preventivamente autorizzati dalla Commissione europea.
  3. È fondamentale seguire le modalità d’uso e di conservazione riportate in etichetta, oltre che leggere con attenzione ingredienti e avvertenze per verificare la compatibilità con eventuali allergie o intolleranze. Qualora sia prevista un’assunzione prolungata di uno stesso integratore, è importante consultare periodicamente il proprio Medico.
  4. In caso di patologia e/o concomitante assunzione di farmaci o di altri integratori, prima di cominciare l’assunzione di integratori alimentari è importante chiedere il parere del Medico.
  5. Per le fasce di popolazioni “sensibili” ovvero bambini, donne in gravidanza e in allattamento, prima di assumere integratori, è bene chiedere il parere del Pediatra/Medico.
  6. Nel caso di effetti inattesi, che si possono verificare anche a seguito dell’utilizzo di cosiddetti prodotti “naturali”, è bene sospendere l’assunzione dell’integratore e rivolgersi tempestivamente al Medico o al farmacista, portando l’etichetta del prodotto per opportune segnalazioni al sistema di sorveglianza dell’Istituto Superiore di Sanità.
  7. Gli integratori non hanno alcun effetto curativo e un loro uso in quantità superiori a quelle consigliate non solo non dà vantaggi ma può diventare pericoloso. 
  8. Per perdere peso è fondamentale ridurre l’assunzione calorica e aumentare il dispendio energetico con l’attività fisica, in maniera adeguata alle proprie esigenze. Gli integratori alimentari suggeriti nell’ambito della perdita di peso hanno un effetto secondario e accessorio.
  9. Anche per i soggetti sportivi, una dieta varia ed equilibrata è generalmente in grado di soddisfare le esigenze dell’organismo. L’eventuale assunzione di integratori deve esser specifica per la tipologia, l’intensità e la durata dello sport praticato, oltre che per le esigenze dell’individuo.
  10. È bene diffidare degli integratori che vantano proprietà miracolose, presenti soprattutto in rete. Sul portale del Ministero della Salute (www.salute.gov.it) è disponibile un Registro in cui sono elencati i prodotti autorizzati per essere immessi sul mercato.

Ministero della Salute – Direzione generale per l’igiene e la sicurezza degli alimenti e la nutrizione (2019). Decalogo per un uso corretto degli integratori alimentari – 2019.  

Lascia un commento
Prima della pubblicazione, i commenti sono sottoposti a un processo di moderazione che può richiedere anche alcuni giorni. Ci riserviamo la facoltà di eliminare i contributi che saranno ritenuti offensivi, falsi o inappropriati.

Please enter your comment!
Please enter your name here