Informativa
Close

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Esiste una frequenza dei pasti ideale per controllare il peso?

25 luglio 2017 0 Commenti Le ultime dalla ricerca 947 Views
Esiste una frequenza dei pasti ideale per controllare il peso?
CONDIVIDI

Le evidenze scientifiche circa il numero, la frequenza e le porzioni ottimali dei pasti sono ad oggi poche e controverse. I dati più recenti arrivano da uno studio osservazionale che ha coinvolto una coorte di adulti americani in buono stato di salute: iniziare la giornata con una buona colazione e fare il pasto più abbondante della giornata al mattino si confermano pratiche utili a prevenire l’incremento di BMI nel lungo termine. Risultati in controtendenza con le raccomandazioni attuali riguardano invece la frequenza e la distanza tra i pasti: sorprendentemente, il consumo di solo due pasti principali ed un digiuno notturno particolarmente lungo (oltre 18 ore) sembrerebbero abitudini positive per il controllo del peso.

Kahleova H, Lloren JI, Mashchak A, Hill M, Fraser GE. Meal Frequency and Timing Are Associated with Changes in Body Mass Index in Adventist Health Study 2. J Nutr. 2017 Jul 12. pii: jn244749.

Articoli correlati

0 Commenti

Nessun Commento!

Puoi essere il primo a commentare questo articolo!

Lascia una risposta