Bambini a tavola: un nuovo trucco per aumentare l’assunzione di verdura

Come superare il comune rifiuto per la verdura da parte dei bambini?
La chiave del successo per aumentare l’accettazione e l’assunzione di questi alimenti sembra risiedere nel proporre ripetutamente diverse tipologie di verdure, non un solo tipo. È quanto è emerso da uno studio pilota i cui risultati sono stati recentemente pubblicati sul “Journal of Nutrition Education and Behavior”. Il trial, di tipo randomizzato controllato, ha visto il coinvolgimento di 32 bambini di 4-6 anni (che abitualmente consumavano poca verdura), con le rispettive famiglie, suddivisi in 3 gruppi: il gruppo “single target”, in cui i bambini erano esposti ad una singola tipologia di verdura (broccoli, proposti 15 volte durante 5 settimane), il gruppo “multiple target”, in cui i bambini erano esposti a 3 diverse tipologie di verdure (broccoli, zucchine e piselli, ciascuna proposta 10 volte) e un gruppo di controllo, in cui non era previsto alcun cambiamento delle abitudini alimentari. Nello specifico, ai bambini del gruppo “multiple target” venivano offerte ad ogni esposizione 2 verdure su 3, una dopo l’altra, cominciando ogni volta con l’ultima proposta durante l’esposizione precedente, a rotazione (broccoli, zucchine; zucchine, piselli).
Dopo 3 mesi di follow-up solo il gruppo di bambini esposto a tipologie di verdure diverse ha mostrato un aumento significativo della quantità di verdura consumata ogni giorno, che è raddoppiata da 0,6 a 1,2 porzioni al giorno, suggerendo, sebbene siano necessarie conferme da studi su larga scala, che si possa trattare della giusta tecnica per favorire l’assunzione di questi importanti alimenti.

 

Poelman, A. A., Delahunty, C. M., Broch, M., & de Graaf, C. (2019). Multiple vs Single Target Vegetable Exposure to Increase Young Children’s Vegetable Intake. Journal of nutrition education and behavior.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here