Per iscriverti a una nuova sessione di NutriMI 2017, clicca su “Acquista sessioni” e segui le indicazioni
Informativa
Close

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Associazione tra scarso consumo di pesce e depressione? Solo nelle donne

2 febbraio 2018 0 Commenti Curiosità e falsi miti 1318 Views
Associazione tra scarso consumo di pesce e depressione? Solo nelle donne

Il consumo di pesce in Corea è piuttosto significativo. Il seguente studio ne ha indagato l’associazione con la depressione.
Oltre 9000 soggetti tratti dal 6TH Korea National Health and Nutrition Examination Survey (2013–2015) sono stati studiati, sia per quanto riguarda le abitudini dietetiche che l’incidenza di depressione. In particolare i soggetti dovevano compilare un Food Frequency Questionnaire e indicare la presenza o meno di una diagnosi per depressione.
È interessante notare come, mentre negli uomini non sia emersa alcuna associazione significativa, nelle donne all’aumentare dei consumi di pesce si riduceva anche il rischio di avere depressione. In particolare, consumi compresi tra 1 e 3 volte a settimana mostravano un rischio relativo pari a 0,76 e consumi superiori a 4 volte uno di 0,56.

Yang, Y., & Je, Y. (2018). Fish consumption and depression in Korean adults: the Korea National Health and Nutrition Examination Survey, 2013–2015. European journal of clinical nutrition, 1.

Sull’ Autore

Articoli correlati

0 Commenti

Nessun Commento!

Puoi essere il primo a commentare questo articolo!

Lascia una risposta