Informativa
Close

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Acido folico: novità dall’Istituto Superiore di Sanità

10 marzo 2016 0 Commenti Istituzioni in diretta 2742 Views
Acido folico: novità dall’Istituto Superiore di Sanità
CONDIVIDI

Durante la gravidanza, è necessario aumentare l’apporto di acido folico in quanto permette di dimezzare il rischio delle malformazioni congenite del tubo neurale, futura colonna vertebrale del nascituro, che in Italia colpiscono circa 9 bambini su 10000 nati.

Per offrire un’informazione accurata alle donne, ai cittadini e ai professionisti sanitari, nasce una nuova pagina web realizzata nell’ambito del progetto “Consumo di farmaci in gravidanza e appropriatezza prescrittiva nella Regione Lazio”, condotto nel 2013-2014 dall’Istituto superiore di sanità (Iss), in collaborazione con il dipartimento di Epidemiologia della Regione Lazio.

A. Maraschini et al. Reparto Salute della Donna e dell’Età Evolutiva, Cnesps-Iss, 3/03/2016

Articoli correlati

0 Commenti

Nessun Commento!

Puoi essere il primo a commentare questo articolo!

Lascia una risposta