Salute cerebrale e peso eccessivo nei bambini: quale nesso?

peso e funzione cognitiva

La relazione tra peso e salute cerebrale nei bambini risulta, ad oggi, meno chiara di quella negli adulti.
A tal proposito, uno studio presentato durante l’ultimo congresso della Radiological Society of North Americae condotto dalla Yale School of Medicine ha evidenziato come un peso superiore e un indice massa corporea più elevato nei bambini potrebbero influire anche sul loro cervello con compromissioni strutturali e funzionali, le quali potrebbero contribuire, a loro volta, a ridurre il rendimento scolastico.

I dati dello studio

Secondo una delle principali autrici, ciò che sembra differenziare lo studio dagli studi precedentemente condotti sul tema è l’adozione di un approccio basato sulla popolazione e su un ampio set di dati sociodemografici rappresentativi. Inoltre, in antitesi a un numero di partecipanti spesso ridotto, la partecipazione a questo studio conta al suo inizio circa 12.000 bambini tra i 9 e i 10 anni.

L’obiettivo dello studio è stato quello di indagare proprio la relazione tra il peso e l’indice di massa corporea (BMI) dei preadolescenti e le metriche microstrutturali, morfologiche e funzionali della risonanza magnetica cerebrale (MRI).
L’inclusione allo studio richiedeva dati antropometrici e di risonanza magnetica completi e l’assenza di malattie del neuro-sviluppo/psichiatriche o di lesioni cerebrali traumatiche.
I ricercatori hanno così incluso 5169 bambini di cui 51,9% femmine.

Secondo i punteggi BMI-z, il tasso di sovrappeso e obesità registrato era rispettivamente del 21,0% e del 17,6%. I dati di imaging cerebrale raccolti, invece, hanno consentito di ottenere informazioni sulla struttura del cervello, sull’integrità della materia bianca – componente del sistema nervoso centrale composta da assoni rivestiti da mielina tra le cui funzioni vi è controllare i segnali condivisi fra i neuroni e coordinare il lavoro delle diverse regioni cerebrali – e sull’attività della rete cerebrale. I dati, così, sono stati raccolti e incrociati e aggiustati per variabili quali età, sesso ed etnia.

Qual è la relazione tra peso eccessivo e salute cerebrale nei bambini?

A seguito dell’analisi dei dati è emerso come i bambini con un peso maggiore avessero:
– uno spessore corticale inferiore, ovvero lo strato più esterno del cervello più sottile rispetto a quello dei bambini con un peso minore;
– l’integrità della materia bianca compromessa, il che potrebbe avere implicazioni significative sulle funzioni cerebrali;
– le reti cerebrali coinvolte nel processo decisionale basato sulla ricompensa e nel controllo cognitivo con  connettività ridotta, il che potrebbe ostacolare proprio queste capacità cognitive.

I ricercatori hanno ripetuto lo studio con dati raccolti due anni dopo il set di dati iniziale, dagli stessi bambini ora di 11 o 12 anni, evidenziando risultati simili.

Lascia un commento
Prima della pubblicazione, i commenti sono sottoposti a un processo di moderazione che può richiedere anche alcuni giorni. Ci riserviamo la facoltà di eliminare i contributi che saranno ritenuti offensivi, falsi o inappropriati.

Please enter your comment!
Please enter your name here